VENDERE CASA al GIUSTO PREZZO

Vendere-

Tanti sono i fattori che si devono prendere in considerazione quando si decide di mettere in vendita la propria casa. In particolar modo, in un momento in cui il mercato non attraversa uno dei suoi periodi più floridi. Le compravendite sono in aumento, ma i prezzi rimangono contenuti. E proprio su questo fronte, è doveroso domandarsi: in che modo è possibile dare il giusto valore al proprio immobile e quindi assicurarsi la riuscita dell’operazione in tempi relativamente brevi, così da non dover fronteggiare ulteriori costi? Continua a leggere

PREZZI delle CASE

Nel 2015 i prezzi delle abitazioni sono scesi del 2,4% rispetto al 2014, mentre per quanto riguarda l’ultimo trimestre dell’anno la diminuzione è stata dello 0,2%. A dirlo è l’Istituto nazionale di statistica, che ha registrato negli ultimi cinque anni una flessione del 13,9% dei valori delle case.

In media nel 2015 i prezzi delle case sono scesi del 2,4% rispetto all’anno precedente (quando la variazione era stata pari al -4,4%). Il calo è imputabile a una flessione del 2,8% dei prezzi delle abitazioni esistenti (dopo il -5,2%) del 2014) e dell’1,3% dei prezzi di quelle nuove (era -2,2% nel 2014). Un ridimensionamento nella caduta dei prezzi che è stato contemporaneo a una ripresa delle compravendite. Negli ultimi cinque anni, i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 13,9%.

prezzi_appartamenti

Analizzando i dati del quarto trimestre del 2015, l’indice dei prezzi delle abitazioni è sceso dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dello 0,9% nei confronti dello stesso periodo del 2014.  Nel dettaglio, i prezzi delle abitazioni usate, dopo il -2,8% del terzo trimestre, hanno registrato un calo pari all’1,0% nel quarto. I prezzi delle abitazioni nuove sono diminuiti su base annua dello 0,5%.

LEGGI qui il COMUNICATO STAMPA ISTAT

fonte ISTAT

FESTA del PAPA’

La festa del papà o festa del babbo è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo

FESTA del Papà

Gli auguri di Google con un doodle

Come in molti Paesi di tradizione cattolica, la festa del papà viene festeggiata il giorno di San Giuseppe, padre putativo di Gesù, sposo della Beata Vergine Maria, simbolo di umiltà e dedizione.

FESTA DEL PAPA’

da wikipedia e immagine google

MODI ALTERNATIVI PER COMPRARE CASA

Nuovi schemi contrattuali per uscire dalla crisi del settore immobiliare e per consentire l’acquisto di un immobile anche a soggetti che non dispongono di liquidità immediata, il legislatore ha adottato di recente due nuovi istituti: il contratto di rent to buy  (godimento in funzione della successiva alienazione), disciplinato dalla legge di stabilità 2014 e il leasing immobiliare abitativo, istituto introdotto dalla Legge di Stabilità 2016 (commi dal 76 all’84 dell’art. 1). 

MODI ALTERNATIVI PER COMPRARE CASA

notizia da notariato/news

COMPRAVENDITE in AUMENTO

ULTIMA CHIAMATA PER CHI CERCA CASA!!!

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nota Omi relativa al quarto trimestre 2015. Secondo quanto evidenziato dai dati, a trascinare l’intero mercato è il settore residenziale che, rispetto allo stesso periodo del 2014, guadagna oltre 9 punti percentuali. Anche la compravendita di pertinenze risulta in aumento, sebbene con ritmi più lenti (+ 5,6%). Nel 2015 le compravendite crescono del 6,5%

immobiliare

cerca la casa dei tuoi sogni

Nel dettaglio, il mercato immobiliare italiano prosegue il trend di crescita facendo registrare negli ultimi tre mesi del 2015 un tasso tendenziale riferito al totale delle compravendite pari a +6,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Con 963.903 NTNl’anno 2015 chiude in positivo con un rialzo del 4,7%, che corrisponde a oltre 43mila unità compravendute in più rispetto al 2014. Nel IV trimestre 2015 il settore residenziale con 127.553 NTN guadagna, rispetto al IV trimestre del 2014, oltre nove punti percentuali.

La nota parla di una crescita generalizzata, ma i mercati più vivaci sono al Centro-Nord e nelle città capoluogo, con la significativa eccezione di Roma. Se il residenziale risulta in ripresa, ad arrancare è invece il non residenziale, con gli immobili commerciali che, dopo due trimestri positivi, segnano un calo del 2,8%. Anche il settore produttivo risulta in negativo (-1,3%), mentre il terziario, con poco più di 2.800 unità compravendute (pari a + 0,9%), conferma lo stesso risultato del trimestre precedente.  

gambino osservatorio

osservatorio quarto trimestre 2015

Con riferimento all’intero anno il settore residenziale si avvicina a 445mila unità compravendute che si traducono in una crescita del 6,5% rispetto al dato del 2014. In rialzo risultano anche le compravendite  di pertinenze, quasi 345mila nel 2015 con un incremento del 4,3%. Il mercato nei settori non residenziali si mostra in affanno per gli immobili a destinazione terziaria e produttiva che chiudono il 2015 entrambi in perdita, -1,9% e -3,5% rispettivamente. Il mercato degli immobili a destinazione commerciale cresce invece dell’1,9%, grazie ai buoni risultati nel secondo e terzo trimestre dell’anno.

articolo copiato da IDEALISTA/news

COMMENTA QUESTO ARTICOLO se VUOI RICEVERE LA COPIA GRATUITA PUBBLICATA DALL’OMI relativa alla NOTA TRIMESTRALE sull’ANDAMENTO DEL MERCATO IMMOBILIARE del quarto TRIMESTRE 2015 e SINTESI ANNUA

EPIFANIA

…tutte le feste porta via!!

La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte
vento e gelo l’accompagna, viene, viene la Befana.

Vien dai tetti a notte fonda, pioggia e neve la circonda

soffia pur la tramontana (per noi scirocco), viene, viene la Befana.

Porta un sacco pien di doni da lasciare ai bimbi buoni

…ma ai bambini birichini solo paglia carboncino e sassolini

befana epifania

"Con la riforma di quest'anno, la BEFANA e in affanno:
dalla casa l’han sfrattata perché è stata pignorata,
non è più motorizzata, 
la benzina è rincarata,
ormai pure la pensione è soltanto un’illusione! 
Ma dei bimbi basta il sorriso per sentirsi in Paradiso!”

** 2016 **

buon-anno-gambino

ANNO NUOVO, VITA NUOVA !!!

Nuovi Propositi, Promesse e Speranze

Ci Siamo, è il momento di lasciarsi alle spalle il 2015 e abbracciare il nuovo anno, il 2016.

Gli AUGURI continuano a susseguirsi e ancora vanno avanti soprattutto sui social – è un bel modo per poter abbracciare tutti, amici, fan, followers, sostenitori, tutti e tutti, vicini e lontani, con un semplice click stiamo  condividendo festeggiamenti e eventi.

!!! BUON ANNO a TUTTI !!!

Augurarsi e Augurare l’Anno Nuovo è consuetudine antica e significativa !!

“in tutta la storia dell’umanità non esiste un anno così ben riuscito da chiedergli il bis”

Ad ognuno il suo nuovo ANNO !!!!

Alberto Gambino

COMPRARE CASA ADESSO!

Ho trovato questo nuovo articolo, mi sembra molto interessante:

Cerchi Casa?

Il calo dei prezzi delle Case rende più accessibile l’acquisto di una abitazione.

Per comprare un immobile oggi servono infatti un pò più di 6 annualità di stipendio.

E’ stata fatta una attenta analisi dove si afferma come nel 2005 per comprare casa fossero necessari 10 anni di salario.

Se al livello nazionale, la variazione è minima rispetto all’anno scorso, anche al livello locale non ci sono stati cambiamenti di rilievo.

Il calo maggiore del numero di annualità è BOLOGNA, mentre MILANO, ROMA, TORINO vedono una leggera diminuzione.

Le città dove servono più anni di stipendio per comprare casa è sempre ROMA mentre a PALERMO e GENOVA ne servono meno:

Nel capoluogo SICILIANO ne servono solo 4 anni ;

2005 vs 2015

effettuando un confronto a distanza di 10 anni, si evince che a livello nazionale la differenza è stata più consistente, infatti si è passato da 10 annualità del 2005 a 6,4 nella prima parte del 2015.

In questo lasso temporale NAPOLI e BOLOGNA sono le città in cui si sono avute le variazione più consistenti.

Diminuzione importante anche a MILANO, che in 10 anni ha visto un calo di 4,8 annualità; ROMA invece resta in linea con il dato nazionale di -3,5 annualità.

La città che mantiene più stabile il valore è PALERMO con – 2 ANNUALITA’

(fonte da team IDEALISTA)

QUOTAZIONI IMMOBILIARI – OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE

Riferendomi Al VIDEO PUBBLICATO sul CANALE DELL’ “AGENZIA DELLE ENTRATE”. . . Vorrei chiedere: Come viene individuato il “vostro valore” MINIMO e MASSIMO? Secondo quale metodo di STIMA? . . . impossibile commentare il video! FURBACCHIONI ! !

IL METODO di STIMA PIU’ APPROSSIMATO e REALISTICO POSSIBILE GENERALMENTE, dico GENERALMENTE perchè non lo sarà per tutti, ma deve ESSERLO per GLI AGENTI IMMOBILIARI è La STIMA COMPARATIVA

ALTRO FATTORE ASSAI DETERMINATE per OTTENERE IL PIU’ PROBABILE VALORE DI MERCATO è INTERFACCIARE il RISULTATO DELLA “STIMA” con IL “BORSINO IMMOBILIARE”

  • OGGI più CHE MAI L’AGENTE IMMOBILIARE è CAPACE DI DARE VALUTAZIONI CON MARGINI DI ERRORE PRATICAMENTE AZZERATI

info:  gambino@frimmpalermo.it

AGENZIA ENTRATE PALERMO

AGENZIA ENTRATE PALERMO

Sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate le quotazioni immobiliari Omi relative al II semestre del 2014. Consultando i valori delle varie tipologie è possibile scoprire se il prezzo della tua casa da vendere o affittare è in linea con il mercato.

  • RICERCA TESTUALE SU MAPPA

Le quotazioni possono essere consultate in base al semestre, alla Provincia, al Comune, alla zona e alla destinazione d’uso, sia attraverso la ricerca testuale che tramite la navigazione su mappa, utilizzando il servizio Geopoi, che sovrappone la cartografia alle cosiddette zone omogenee omi. Cliccando sulla zona desiderata, si potranno conoscere il valore minimo e il valore massimo al metro quadro delle diverse tipologie edilizie: residenziale, commerciale, terziaria o produttiva

  • PER SMARTPH o TABLET

Per chi naviga con smarthphone o tablet c’è infine il servizio Omi Mobile: l’applicazione raggiungibile digitando sul proprio browser l’indirizzo http://m.geopoi.it/php/mobileOMI/index.php.

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione un utile video tutorial come guida alla consultazione dei valori.

QUESTO E’ IL VIDEO TUTORIAL: https://youtu.be/M68QfGJshYs

Cerchi Casa? Vendi CASA? mail to: gambino@frimmpalermo.it